Calamarata con pesce spada e melanzane

calamarata-con-melanzana-e-pesce-spada-il-tocco-castiglione-ristorante-scaled

Preparazione: 15 minuti

Difficoltà: facile

Porzioni: 2

La Calamarata con pesce spada e melanzane è un primo ricco di sapori ma veloce e semplice da preparare. E’ sicuramente un piatto che contiene tutti i sapori del mediterraneo e lo sa bene loChef Saverio Cicchiello chevi propone questa nuova ricetta. Seguite quindi i suoi consigli se desiderate un piatto saporito e piacevole per il palato.

INGREDIENTI

– 300 gr. di pasta calamarata
– 1 melanzana
– 5/6 foglie di basilico
– 1 spicchio d’aglio
– 5/7 foglie di menta fresca
– 10 capperi dissalati
– 1/2 bicchiere di vino bianco secco
– sale e pepe
– olio extra vergine d’oliva
– sale grosso

PROCEDIMENTO

Lavate la melanzana, poi mondatela e tagliatela a cubetti.
Lavate e tagliate i pomodorini a metà. Pulite il pesce spada: eliminate la lisca centrale, eventuali spine e la pelle. Quindi tagliatelo a strisce e poi a cubetti.
In un’ampia padella antiaderente mettete l’olio extravergine di oliva con le foglie di menta fresca e cominciate a far soffriggere a fuoco dolce. Unite poi i cubetti di melanzane, salate e pepate, quindi coprite con un coperchio e fate cuocere per 4-5 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto.

Quando le melanzane risulteranno leggermente appassite, spegnete il fuoco e trasferitele all’interno di un recipiente. Intanto, nella stessa padella, scaldate un filo d’olio extravergine di oliva con uno spicchio d’aglio intero in camicia, quindi versatevi i pomodorini.
Appena i pomodorini cominceranno a rilasciare la loro acqua di vegetazione, aggiungete i cubetti di pesce spada e mantenendo il fuoco vivo, portate a temperatura. Rimuovete l’aglio con una pinza, aggiustate di pepe e di sale, mescolate, poi coprite con un coperchio e proseguite la cottura per 2 o 3 minuti.

Sfumate con il vino bianco secco e, a fuoco vivo, fate evaporare la parte alcolica del vino senza coperchio (ci vorranno all’incirca 2 o 3 minuti). Poi coprite e continuate la cottura a fuoco basso. Nel frattempo mettete a cuocere la calamarata in abbondante acqua salata (per una buona cottura della pasta, vi ricordo che per ogni 100 gr di pasta si utilizza 1 litro d’acqua e 8 gr di sale grosso).

Negli ultimi 2 minuti di cottura della pasta, aggiungete i capperi nel sugo, scolate la pasta al dente, tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura, trasferitela nella padella, aggiungete anche le melanzane, mescolate e ultimate la cottura aggiungendo un mestolo d’acqua di cottura della pasta.
Spegnete il fuoco e aromatizzate la pasta con delle foglie di basilico spezzettate a mano, un filo d’olio a crudo e impiattate la Calamarata con Pesce Spada e Melanzane.

Buon appetito!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.